Mauro Laus - La storia | La storia di Mauro Laus politico italiano
4
home,page,page-id-4,page-template,page-template-full_width,page-template-full_width-php,ajax_fade,page_not_loaded,,tactile-ver-1.9,smooth_scroll,wpb-js-composer js-comp-ver-4.9.1,vc_responsive

La storia di Mauro Laus

Il Presidente del Consiglio regionale del Piemonte, Mauro Laus, è sempre stata persona dallo spirito indomito e battagliero, peculiarità queste che ha riversato nella sua decennale attività politica, e che lo hanno reso una delle maggiori personalità all’interno dell’agone civico regionale e nazionale.
Nato in Basilicata terra dalla forte personalità, Laus eredita dalla sua regione le prerogative principali del suo carattere. Studia con ottimo profitto come tecnico industriale, e una volta diplomatosi capisce che la sua regione è troppo stratta per il suo orizzonte, e sceglie di continuare l’apprendimento nella facoltà di giurisprudenza di Torino. Da studioso fuori sede, non si adagia sulle difficoltà che la sua condizione possiede, ma cerca di dare il suo contributo in quel terzo settore che lo vedrà sempre protagonista, fondando e assumendo la presidenza di una cooperativa di servizi. Instilla alla sua opera la sua forza e la sua energia, e in poco tempo fa assumere alla sua “creatura” un ruolo di spicco, prima nella città della Mole e poi nell’intera regione. Continua la sua opera affiancando la sua attività imprenditoriale alla sua antica passione: quella per la politica. Il suo essere pragmatico, la sua voglia di spendersi sempre in prima persona, il suo innegabile equilibrio, gli fanno in poco tempo assurgere un ruolo di spicco nel panorama di centro sinistra, comparto che cerca con la sua opera di rivoluzionare in maniera abbastanza importante.

La politica di Laus

L’attuale presidente del consiglio regionale del Piemonte, ha sempre agito nella ricerca di quella condivisione di intenti, che è la base della politica moderna. Nel 2005 esordisce nel consiglio regionale del Piemonte, essendo stato eletto con oltre ottomila preferenze nelle file dell’allora Margherita. Da subito capisce che il piccolo partito non può influire sulle sorti della politica regionale e tanto meno in quelle della politica nazionale, e inizia un percorso che porta alla costituzione di un gruppo unico con i parlamentari di sinistra, in seno al consiglio regionale. L’esperimento coronato dal successo, viene replicato a livello nazionale e porta al transito della Margherita nel bacino di centro sinistra, transito che porta alla costituzione di un partito unico (l’allora DS). Laus da buon anticipatore della politica nazionale, si impone all’attenzione dei vertici del partito e assume la vice presidenza dei DS nella città della Mole. Viene confermato nelle successive elezioni in consiglio regionale, conferme che lo portano alla Presidenza del Consiglio, carica che ricopre dal Giugno del 2014.

 

10/12/2014 il presidente del Consiglio regionale Mauro Laus interviene al convegno "Legalità, partecipazione, efficienza".

10/12/2014 il presidente del Consiglio regionale Mauro Laus interviene al convegno “Legalità, partecipazione, efficienza”.

Il presidente del consiglio è sempre attivo nel voler portare la regione che rappresenta in un circolo virtuoso. La sua attività incentrata sulla disponibilità si è imposta più volte al panorama nazionale, facendo assurgere la regione Piemonte in generale, e Torino in particolare come città libera e tollerante, città nella quale sia lo straniero che chi la pensa in maniera diversa rispetto alla “massa” ,ha i suoi diritti, rispettando i doveri civici che vengono imposti dalla società civile. Laus non ha problemi a presenziare a incontri istituzionali di altissimo livello, cosi come non evita di partecipare a manifestazione nella quale il terzo settore sia al centro dell’attenzione, un terzo settore che è sempre stata nel suo cuore. Sposato con due figli è uomo molto partecipe all’attività familiare, una famiglia a cui trasmette i valori di onestà e giustizia sulla quale la sua attività politica è incentrata.